fbpx
Home Eventi LA VIA ARIMINENSIS – Badia Tedalda

LA VIA ARIMINENSIS – Badia Tedalda


    • LUNGHEZZA  8 KM
    • DISLIVELLO 300 MT
    • DIFFICOLTA’ E
    • LIVELLO FACILE
    • DURATA  3 ORE

ATTENZIONE!  LE NOSTRE GUIDE AMBIENTALI SI ATTERRANO ALLE LINEE GUIDA DETTATE DALLA REGIONE TOSCANA IN MATERIA DI EMERGENZA SANITARIA COVID-19. 

Prima di iscriverti, leggi il nostro Protocollo COVID-19


La via Ariminensis era una strada militare romana costruita verso la fine del III secolo a.C. sul tracciato di un antichissimo percorso che collegava Arezzo a Rimini, che consentiva non solo un rapido spostamento delle legioni, ma anche una facilitazione del transito commerciale tra Etruria e Valle Padana.
Attraversato il Tevere in prossimità di Pieve Santo Stefano, aveva probabilmente due varianti per entrare in Valmarecchia: la Via Major (risaliva al Passo di Viamaggio e poi, attraversato il territorio di Badia Tedalda, scendeva al Ranco e seguiva il corso del fiume Marecchia per raggiungere Verucchio e Rimini); la via di Frassineto (dopo l’omonimo valico toccava i territori delle attuali frazioni di Caprile, Fresciano e Rofelle per ricongiungersi con la Via Major al Ranco).
La località del Ranco. in effetti, è stata per secoli un importante crocevia di acque e di storia; punto di sosta della “via del sale” e “dei pescivendoli” verso le abbazie di Camaldoli e Montecoronaro, sede di dogana ma anche di fiere e di mercati, era il tradizionale punto di incontro degli abitanti delle vallate circostanti di Romagna, Marche e Toscana; il guado più importante che consentiva il transito fra le valli ai due lati dell’Appennino.

Testo tratto da: Pro Loco Badia Tedalda


Punti d’interesse:

Badia Tedalda – via Ariminensis – Parco della Memoria – Ranco – Panorami sulla Valmarecchia


Attrezzatura richiesta:

Scarpe da trekking  – Acqua (quanto basta) – Abbigliamento comodo a strati adeguato alla stagione (consigliati pantaloni lunghi) – Zaino e coprizaino – Impermeabile – Snack – Cappello 

Dispositivi di protezione individuali per emergenza COVID:

mascherine – GEL disinfettante  – Sacchetti per i DPI usati


*Prezzo: 15€ (adulti) 10€ (bambini dagli 8 ai 12 anni)

Evento a numero chiuso

Prenotazione obbligatoria entro le ore 18 di giovedì 12 Agosto registrandosi  QUI

oppure scrivendo a:

Email: info@sentieridiieri.it

Whatsapp: 339.2990583

specificando nome, cognome, indirizzo, codice fiscale, numero di telefono ed email di ogni partecipante.

In fase di iscrizione saranno forniti orario e punto di ritrovo.

Bambini: l’itinerario non è adatto ai bambini al di sotto degli 8 anni

Cani: solo se tenuti al guinzaglio


Guida: Medelin 


Il prezzo include:

Organizzazione e coordinamento delle attività;

Guida Ambientale Escursionistica abilitata ai sensi della L. R. n° 86/2016 e successive modifiche.

Polizza infortuni giornaliera


Il prezzo NON include:

Trasporto

Pasto

Quanto non specificato nella dicitura “Il prezzo include”.

La Guida si riserva la facoltà di modificare l’itinerario in funzione delle condizioni meteo.

PRENOTATI

 

Data

14 Ago 2021
Expired!

Ora

09:30 - 12:30

Costo

15€

Luogo

BADIA TEDALDA
Categoria
Sentieri di ieri - Medelin

Organizzatore

Sentieri di ieri - Medelin
Telefono
3392990583
Email
info@sentieridiieri.it

Other Organizers

Pro Loco Badia Tedalda
Telefono
0575714014
Email
info@prolocobadiatedalda.it

Speaker

  • Medelin Rossi
    Medelin Rossi
    Guida ambientale escursionistica

    Amo la natura e i luoghi di silenzio, dove viene permesso alla mente di vagare libera e dare il meglio di sé, della propria creatività, delle proprie riflessioni, dei propri pensieri, dove le paure possono trasformarsi in qualcosa di bello e la percezione del reale e del bello assume connotati diversi dai contesti di consueta e folle quotidianità. Voglio riscoprire il valore del silenzio, della riflessione, della lentezza e dell’equilibrio che accompagnavano la vita dei nostri nonni e bis nonni che, pazientemente, attendevano e seguivano i ritmi naturali della terra. Vorrei guidare ed essere guidata alla ricerca di questi luoghi dimenticati, colmi di storie di uomini e donne, bagaglio umano di inestimabile pregio.